ESEMPI DI WORKFLOW DA CREARE CON LEADBI 

 

Utilizzare software di Marketing Automation permette alle aziende di usufruire pienamente del database di contatti e incrementare le pipeline di vendita.

Le email automation oltre ad un utilizzo di conversione, permettono di creare efficienti strategie di Lead Nurturing, così da fidelizzare sia con i nuovi clienti che con quelli già acquisiti in passato.

Puoi creare workflow che possono essere innescati in modi diversi: ad esempio quando un contatto si iscrive alla newsletter, quando  compila un form per scaricare un ebook, quando apre un’e-mail inviata dalla vostra azienda. E’ possibile attivare un’e-mail automatica quando un visitatore visita una determinata pagina all’interno del sito web.

 

ESEMPI PRATICI

 

 

Email di benvenuto – Welcome Email

I Workflow di benvenuto sono i più usati e aumentano il numero di click e open rate.
Il trigger (evento che innesca l’e-mail) viene chiamato solitamente “Iscrizione al trial” o “Iscrizione al piano _” se l’utente è pagante. Si attiva ogni volta che un utente compila il form di registrazione.
è consigliato inserire in questo tipo di e-mail materiale informativo e di formazione.

 

Avviso – Scadenza periodo di prova

Un’altro workflow molto importante è l’avviso di scadenza del periodo di prova.
In un sito con registrazione e free trial è importante inviare e-mail di notifica al momento giusto.
In questo caso, oltre a ricordare la data di scadenza, è consigliato utilizzare offerte speciali e di iniziare una strategia di Lead Nurturing per convertire il Lead in cliente pagante.

Impostare questo worfklow è molto facile: occorre riutilizzare il “Form di iscrizione” dell’utente e impostare il trigger “Wait For”

 

Email di settore

Grazie alla possibilità di segmentare il database puoi suddividere i tuoi contatti anche per il tipo di settore lavorativo.
Un sito web contiene solitamente landing page e articoli del blog specifici per ogni argomento.
Crea un workflow per ogni tema legato al tuo settore, temi che tratti anche sul tuo sito web. Quando un utente visita una pagina specifica verranno inviate e-mail dirette con contenuti che si collegano all’argomento trattato. Infine non dimenticare di creare un workflow per ogni evento dell’utente dopo l’invio della e-mail (apertura, download, click).

Quando invii materiale come e-book, white paper, infografiche ecc. cerca di scegliere in base alle preferenze del lead. Ad esempio, se il lead è solito ignorare e-book e white paper, opta per un’infografica efficace e veloce da leggere.
Grazie al tracciamento degli utenti, con LeadBI, è molto facile notare i comportamenti dei nostri clienti e comportarci di conseguenza.

 

Email per il Lead più interessati

Crea una lista dinamica che si aggiorna automaticamente per includere i contatti che sono davvero “coinvolti” con i tuoi prodotti. Per creare queste liste basati sui dati raccolti: visite al tuo sito, i click sulle tue email, iscrizioni al form e contenuti scaricati. Poi crea un workflow di email per nutrire constantemente i lead con contenuti speciali ed offerte mirate.

 

Email di supporto

Queste e-mail sono sfruttabili in un primo momento quando, grazie al software di marketing automation, si nota un incerto comportamento del cliente. In questo caso è bene offrire e-mail di supporto, per spiegare le funzionalità dei vostri prodotti.
è consigliato offrire servizi informativi, demo o webinar che permetteranno all’utente di capire ed usufruire al meglio i vostri servizi.
In questo modo alimenterai la relazione con i tuoi potenziali clienti, prestando cura e attenzione.

 

Email per Lead Nurturing

Se dei contatti scaricano costantemente i materiali di supporto e formazione come e-book, white paper e infografiche, dimostrano un alto tasso di interesse.
Continua ad alimentare questi contatti con landing page mirate all’ acquisto del tuo prodotto, offerte personalizzate, casi studio di altri clienti. In questo modo porterai i clienti verso uno step successivo, pronti per la conversione in clienti paganti.
Le strategie di Lead Nurturing sono molto efficienti, inoltre i contatti già interessati ai tuoi prodotti e servizi, saranno più propensi a condividere i tuoi contenuti sui social media.

 

Email per i contatti inattivi

Invia e-mail di ri-coinvolgimento ai contatti inattivi, registrando i contatti una volta che hanno soddisfatto alcuni criteri della lista. Per creare questi workflow impostate condizioni di tempo, dall’ultima volta che hanno compilato un form o dall’ultima visita al sito per esempio. Riprendi i contatti con questi utenti e prova a catturare di nuovo il loro interesse con offerte speciali.

 

Email Per  Eventi

Se ospiti un evento dal vivo o un evento online, utilizza le mail di workflow per automatizzare le tue comunicazioni agli iscritti dell’evento.
In questo modo potrai registrare chi parteciperà all’evento, i forse e i rifiuti all’invito.
Crea una e-mail di informazioni che gli iscritti dovrebbero conoscere prima dell’evento, quando l’evento sarà terminato, imposta un workflow che dia ai partecipanti l’accesso online a tutto il materiale collegato all’evento.

 

E-mail di promemoria 

E-mail ideale per l’e-commerce. Crea un workflow incentrato sull’abbandono del carrello della spesa e quando un visitatore lascia il sito senza completare l’acquisto, puoi far innescare un workflow di email che gli ricordi del dimenticato acquisto. Puoi anche incentivare l’acquisto con codici sconto.

Se hai dei contatti che fanno acquisti periodici inseriscili in un workflow che si inneschi quando completano un acquisto.
Crea un workflow che invii una email automatica come promemoria che il piano acquistato o il prodotto acquistato sta per terminare ed è consigliato ricomprarlo..

 

E-mail Upselling

Continua a comunicare con i tuoi clienti anche dopo l’acquisto dei tuoi prodotti, utilizza i workflow come un’opportunità per aggiornare o per proporre piani, prodotti e servizi di valore superiore ai clienti esistenti. Queste e-mail upselling possono anche essere utilizzate per consigliare l’acquisto di prodotti simili a quelli acquistati precedentemente.
Crea liste di contatti di utenti che comprano un certo prodotto, o una combinazione di prodotti, e crea dei workflow con lo scopo di raccomandare altri prodotti/servizi e di incoraggiarne la vendita.

 

E-mail per misurare la soddisfazione del cliente

Per il personale che si occupa del grado di soddisfazione dei clienti del tuo database aziendale, puoi utilizzare il NPS (Net promoter Score) come proprietà per innescare workflow.
Determina qual è il grado di gratificazione dei tuoi clienti ideali, e usarlo come soglia per la tua lista dinamica di clienti gratificati. Ricompensa gli utenti con un punteggio alto con contenuti esclusivi, coupon ed offerte speciali.
Successivamente crea un  workflow diverso per i tuoi clienti “infelici” che includono contenuti mirati ad elevare il loro livello di soddisfazione.

 

Questi sono solo alcune e-mail automatiche da poter inviare agli utenti, e-mail segmentate e personalizzate che permettono di dare attenzioni a potenziali clienti o clienti già acquisiti.

da | Feb 20, 2018

Sign up! It's easy

LeadBI

The lead generation software that
uncovers your website visitors and turns them into leads.

LeadBI | Marketing Automation Made Simple
Dublin - Maple Avenue, Stillorgan Industrial Park

Privacy Policy
  • English